L'Azienda
L'azienda Stampa E-mail

Laser Navigation ha le seguenti certificazioni:

- Security software in standard NATO

- NOS certificate

- Laboratorio di Ricerca MIUR

- Integration Integrity ProQA for EMS Certificate

 

STORIA

LASER NAVIGATION è stata fondata nel 1971 da Franco Navoni, con lo scopo di implementare soluzioni per i mercato della sicurezza e del building automation.
La Banca S. Paolo di Brescia (1974) fu la prima importante referenza per i sistemi di sicurezza non solo all’interno della Banca ma anche a bordo dei veicolo trasporta valori.
Durante gli anni 80 iniziò la cooperazione con la Polizia di Stato finalizzata alla costruzione del ripetitore radio, il più alto della valle Padana, tuttora in esercizio.
A valle di questa esperienza, venne sviluppato il sistema automatico di chiamata di emergenza (Sistema Teleassistance), che fu installato con grande successo nelle Alpi Orobiche, contribuendo a salvare molte vite umane.
Dal 1985, Laser Navigation si dedicò allo sviluppo di un sistema di localizzazione applicabile a qualsiasi tipo di mezzo mobile.
Dopo l’esperienza con il sistema Loran, i maggiori risultati vennero con la possibilità di utilizzo del sistema GPS.
Laser Navigation, come membro dell’Istituto Italiano di Navigazione, fu coinvolta direttamente nel programma di sviluppo.
Nel contempo, Laser Navigation iniziò la progettazione del sistema Radionav, che fu implementato in diverse realtà diventando uno standard di riferimento; il sistema Radionav è ancora oggi il più affidabile e preciso a livello europeo.
Oggi, Laser Navigation, in collaborazione con il Ministaro dell’Ambiente, sta realizzando il database geografico in 3D di tutto il territorio italiano (alla data odierna il database contiene le Regioni Sardegna, Basilicata and Puglia).
Facendo tesoro dell'esperienza maturata in campo automotive per LASER NAVIGATION è risultato abbastanza semplice personalizzare tali prodotti nell'ambito industriale, in particolare nel 2002 sono partiti importanti progetti nel campo del tele controllo e della tele lettura di contatori del GAS metano e di contenitori di GAS liquido per applicazioni industriali.
A LASER NAVIGATION è stata commissionata dalla società SIAD Spa la realizzazione sia di apparati elettronici di tele lettura collegati ai sensori di pressione, temperatura ed impulsivi montati sui contenitori di Ossigeno Liquido, che l'intero sistema gestionale del personale tecnico, logistico e commerciale basato su tecnologia Intranet/Extranet che gravita attorno a tali sistemi.
Nel settore della tele lettura dei contatori Elettricità, GAS, Acqua e Calore è invece maturata una grande esperienza nella realizzazione di apparati di lettura manuale e tele lettura, coronata nella fornitura ad AEM Milano del sistema attualmente in uso dalla società stessa per la raccolta dei dati di consumo dei contatori nella città di Milano ed Interland ed a E-utile del sistema di telelettura contatori e serbatoi gas liquido applicato in alcune aree geografiche dalla società Liquigas.
Attualmente la nostra attività è orientata alla produzione di soluzioni e servizi per i mercati della Telelettura, Energy Management, Telecontrollo reti magliate, Fleet Management, Video sorveglianza, Sicurezza, Prevenzione.

 

LINEE DI BUSINESS


SISTEMI DI TELE LETTURA CONTATORI


Laser forte nell'esperienza della tele gestione e tele controllo in ambito automotive ha realizzato negli ultimi anni sistemi di lettura e tele lettura integrabili con le più diffuse piattaforme di billing presenti sul mercato.
Gli apparati normalmente nascono con moduli wireless integrati che non costringono l'utente a collegare i punti da tele leggere con costose infrastrutture di terra.
I software di gestione realizzati con moderne tecnologie Intranet/Extranet dei sistemi di tele lettura sono inoltre compatibili con terminali portatili ruggerized, quindi adatti ad usi in ambienti estremi non ancor collegati alla tele lettura.

Referenze
Referenze: AGIP Petroli SPA (Tele controllo e tele lettura piattaforme petrolifere)
Aem Service Milano
CP GAS Pavia
Siad
Rivoira
E-Utile

CENTRALI OPERATIVE DI COMANDO E CONTROLLO

Basandoci sulla capacità di trasmettere dati ad elevata velocità attraverso la rete pubblica di telefonia mobile, abbiamo sviluppato Centrali Operative di tipo industriale per il monitoraggio e il controllo di mezzi in movimento attraverso la ricezione e ritrasmissione delle coordinate geografiche ricavate dal sistema GPS e stati analogici e digitali rilevati sul mezzo mobile.
Le applicazioni sono state molteplici ed hanno investito numerosi campi di applicazione.

Referenze:
Arma dei Carabinieri (21 centrali operative)
Ama comune di Roma (300 apparati di bordo) per gestione raccolta rifiuti
Euro Truck Control
Ministero Difesa Comando Regione Tosco-Emiliana
Misericodie di Pistoia Centrale Emergenza 118
DIA Direzione Investiva Antimafia
Terza Legione Guardia di Finanza
Polizia di Stato Prefettura di Milano
Polizia di Stato Reparto volo Malpensa
Polizia di Stato Centrale Operativa Pavia
Siemens Informatica
Marconi Comunication
Siemens Informatica Roma - Lavori svolti in partnership
Carabinieri Comando Provinciale Catania

EMERGENZA E SOCCORSO

Il primo in assoluto è il settore dell'emergenza e del soccorso sanitario dove oltre alla localizzazione di una ambulanza medicalizzata (in grado di scambiare dati in forma bidirezionale con il centro relativi a messaggi di testo, parametri biomedici, ecc.) si è proceduto alla realizzazione di articolati software per la gestione dell'emergenza preospedaliera in tutti i suoi aspetti.
Attualmente stiamo lavorando ad un progetto che, a margine degli aspetti del funzionamento di un Centro 118, provvede al riconoscimento della gravità dei pazienti da soccorrere in caso di grande calamità. Un medico con apparati portatili effettua il triage sulla gravità dei pazienti da soccorrere ed invia, i dati alla centrale operativa che provvede a coordinare sulla cartografia del teatro delle operazioni i soccorsi in base alla gravità della situazione.

Referenze:
Rega (Soccorso Aereo Svizzero)
Corpo Nazionale Soccorso Alpino
FTCSA Federazione Ticinese Cantonale Servizi Autoambulanze
Swisse Telecom (Ex Telecom Ptt)
Tim Divisione Business Torino
Siemens Telematica Svizzera Applicativo Cti Hicom 300

SISTEMI DI FLEET MANAGEMENT

Nel settore della gestione di flotte di mezzi mobili, siano essi mezzi per il trasporto di persone che per il trasporto merci, sono state progettate e realizzate soluzioni hardware/firmware/software per risolvere le problematiche relative al controllo logistico del flusso dei passeggeri o delle merci nel sistema del trasporto su gomma.
In particolare sono state sviluppate soluzioni per:
la localizzazione tramite GPS integrato con sensori inerziali, con visualizzazione della posizione su cartografia sia bidimensionale sia tridimensionale,
la comunicazione tra il conducente e la Centrale Operativa via radio PMR, GSM/GPRS, satelliti di trasmissione dati e, attualmente a livello sperimentale, via UMTS
- la sicurezza del personale viaggiante o della merce a fronte di eventi imprevisti sia nei confronti di agenti esterni (aggressioni, furti, ecc.) che nei confronti di discordanze da quanto pianificato (il mezzo mobile esce dal percorso assegnato o da un'area stabilita)

Referenze:
Elsag Bailey gestione flotte
Finmeccanica consorzio Elmac
D.G.E. Executive corriere espresso
Altea
Metalli Preziosi
Transecurity
Securtrans
MULTIMEDIA SPA
IES SRL
CANZANELLI SERVIZI SRL
ETC SRL
Pasinetti Trasporti
Cattaneo

SISTEMI TERRITORIALI CON CARTOGRAFIA 3D

Il sistema 3DCarto è un potente motore GIS tridimensionale le cui caratteristiche principali sono:

- Gestione Aerofotogrammetrie in tempo reale ed in continuos mapping
- Compatibilità con i principali formati di mercato sia bidimensionali che tridimensionali
- Integrazione di ambienti esterni, modelli fotorealistici di infrastrutture ed interni di edifici
- Compatibilità con i principali database in formato Shape File già ampiamente diffusi nelle Pubbliche Amministrazione e negli Studi Professionali
- Dotazione di tools in grado di importare dati da fonti esterne
- Integrazione e visualizzazione di informazioni provenienti da periferiche di tele controllo e sistemi di localizzazione flotte.
Consente la rappresentazione di edifici, quali castelli, palazzi antichi, fiere, ponti, e intere aree quali porti, interporti, zone fieristiche, sia per fini promozionali sia per studi di impatto ambientale. Le ricostruzioni possono essere integralmente navigabili e nel caso di studi d'impatto ambientale, è possibile, partendo dalle aerofotogrammetrie del territorio, ricostruire l'intera area circostante, oltre all'opera in oggetto, per un raggio di svariati Km.
Strumento per la rappresentazione realistica della morfologia del terreno indispensabile per:
- Operazioni di protezione civile
- Operazioni militari
- Operazioni delle forze dell’ordine
- Operazioni di soccorso
- Gestione della sicurezza
- Rappresentazione realistica di zone montane
- Produzione di materiale turistico
- Studi di impatto ambientale
- Analisi dei piani regolatori

Referenze:
Provincia di Reggio Emilia
Ministero dell’Ambiente
Università di Palermo

SISTEMI PER IL TRASPORTO INTERMODALE

Nel settore del trasporto merci su rotaia, sono state progettate e realizzate soluzioni per garantire la sicurezza dei convogli ferroviari attraverso l’uso di sensori magnetici blindati e di particolari dispositivi di bordo in grado di operare per lungo tempo in assenza totale di fonti energetiche.

Referenze: CEMAT SPA

SISTEMI AVM - AVL

La necessità di fornire all'utenza migliori e più regolari servizi ha portato la Comunità Europea a finanziare lo sviluppo di tecnologie e progetti destinati al trasporto pubblico urbano ed extraurbano.
La nostra azienda ha sviluppato due diversi progetti di monitoraggio satellitare di autobus pubblici. Il primo, certamente il più oneroso, prevede il controllo della regolarità dei passaggi alle fermate delle varie linee di servizio.
Per ottenere ciò abbiamo installato apparati in grado di localizzare i mezzi e di scambiare dati con la Centrale Operativa, che operano su reti radio preesistenti. Sono previsti a bordo terminali display per indirizzare o ricevere dall'autista messaggi di testo e segnalazioni di allarme. Questo progetto prevede anche la preferenziazione dei semafori nel caso in cui l’autobus viaggi con ritardo rispetto al programmato. In tal caso l'autobus indirizza alla centrale semaforica un segnale per l'apertura del verde al suo passaggio.

Referenze:
MARCONI controllo autobus, preferenziamento semaforico
TIM Divisione Business Napoli

TRASMISSIONE DATI

Nel settore della trasmissione dei dati, l’esperienza acquisita negli anni ha consentito di progettare e sviluppare dei sistemi di interfaccia in grado di simulare un attacco d'utenza telefonica PSTN standard utilizzando la rete GSM/GPRS. Questo risultato rappresenta il ponte ideale tra le nuove tecnologie trasmissive e gli apparati della precedente generazione come segreterie telefoniche, centralini, normali telefoni BCA o elettronici, combinatori telefonici, ecc.
Per rispondere alla necessità di trasmettere dati anche in condizioni critiche (ambienti campali, ambienti automotive, aree non raggiunte dalle normali strutture di comunicazione,ecc.) sono stati progettati e realizzati router compatibili con la rete Gprs/Umts, in grado di conne ttere al mondo Internet applicazioni che normalmente operano su reti locali.

Referenze:
Ferrovie Nord
Credito Italiano
Tirrenia di Navigazione
Provincia di Brescia
Albacom

 

 
MultiPhysicLab PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 28 Dicembre 2009 00:21

MultiPhysics LAB

RICERCA E INNOVAZIONE NEL CUORE DEL CADORE

 

Un laboratorio di innovazione tecnologica esempio di collaborazione tra pubblico e privato per un nuovo sviluppo del territorio

 

Sabato 19 dicembre 2009, a Vallesella di Cadore (Bl)  si è inaugurata la sede del MultiPhysicsLab, progettato e realizzato dalla Comunità Montana del Centro Cadore (2 milioni e 500 mila euro) e dato in gestione ad una associazione temporanea di imprese composta da 10 aziende di diverse dimensioni che hanno scommesso sull’innovazione tecnologica  e sulle reti di conoscenza.

 

Il Centro ha tra i suoi obiettivi:

-          lo studio e l’applicazione della multifisica quale metodo per ottimizzare i processi produttivi;

-          la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo nel settore dell’energia rinnovabile, delle ICT e della robotica;

-          il supporto all’avvio di nuove imprese tecnologicamente avanzate;

-          la divulgazione e la formazione scientifico-tecnologica.

 

Sul versante occupazionale MultiPhysicsLab si propone di offrire ai giovani intraprendenti l’opportunità di vivere in Cadore e sviluppare su questo territorio un’iniziativa imprenditoriale garantendo loro il supporto necessario in termini di strumenti, competenze e relazioni internazionali. Nei prossimi giorni infatti, prenderanno possesso della struttura i primi ricercatori che grazie a due borse di studio finanziate dalla provincia di Belluno seguiranno alcuni progetti già avviati: il propulsore Stirling, che può essere applicato nel settore residenziale per la produzione di energia e una turbina per lo sfruttamento dei micro salti dei corsi d’acqua in montagna.

 

MultiPhysicsLab  si propone come interlocutore ideale, un punto di riferimento per tutte quelle situazioni ove è richiesta una pluralità di competenze per lo studio di un particolare fenomeno o di una particolare soluzione tecnologica.

L'esperienza apportata dai partner coinvolti nel MultiPhysicsLab permette di seguire ogni progetto nella suo intero ciclo: dalla sua concezione, in risposta ai bisogni del potenziale cliente, alla sua immissione nel mercato. Il MultiPhysicsLab offre al cliente la possibilità di introdurre innovazioni nella propria impresa e, ove le condizioni lo consentano, di creare nuovi modelli di business e avviare nuove attività imprenditoriali.

 

Gli obiettivi

Essere un centro di eccellenza nello studio e nell'applicazione della multifisica per migliorare l'efficacia e l'efficienza dei prodotti e dei processi produttivi

Contribuire a migliorare la competitività delle imprese

Partecipare a progetti di ricerca e sviluppo nel settore dell'energia rinnovabile, delle ICT e della robotica

Affermare la cultura dell'innovazione e favorire la divulgazione e la formazione scientifico-tecnologica per sostenere la competitività del “sistema paese”

Offrire spazi logistici e servizi consulenziali diretti a sostenere la fase di avvio di nuove imprese tecnologicamente avanzate

Catalizzare investimenti e creare opportunità occupazionali per giovani laureati in materie scientifiche

Cooperare con gli attori locali pubblici e privati per creare le condizioni ideali affinché il Cadore possa divenire una meta ambita

per coloro che ricercano un luogo con una elevata qualità della vita nel quale sviluppare la propria attività lavorativa e professionale.

 

Il MultiPhysicsLab in pratica

Il MultiPhysicsLab si propone come interlocutore ideale, un punto di riferimento per tutte quelle situazioni ove è richiesa una pluralità di competenze per lo studio di un particolare fenomeno o di una particolare soluzione tecnologica.

L'esperienza apportata dai partner coinvolti nel MultiPhysicsLab permette di seguire ogni progetto nella suo intero ciclo: dalla sua concezione, in risposta ai bisogni del potenziale cliente, alla sua immissione nel mercato.

Il MultiPhysicsLab offre al cliente la possibilità di introdurre innovazioni nella propria impresa e, ove le condizioni lo consentano, di creare nuovi modelli di business e avviare nuove attività imprenditoriali.

 

A chi si rivolge il MultiPhysicsLab

Piccole e medie imprese

Enti locali e Pubblica Amministrazione

Organismi istituzionali (es. ASL, Protezione civile, Vigili del Fuoco, organi di Polizia, Associazioni di categoria, ecc.)

Università e scuole di formazione e specializzazione

Inventori e promotori di idee progettuali

Investitori

Studenti universitari e di scuola media superiore

 

5 buoni motivi per sceglie MultiPhysicsLab

1) Avere la possibilità di sviluppare innovazioni radicali attraverso la rete di competenze ed esperienze in ambito scientifico,

tecnologico ed economico messe a disposizione dal network MultiPhysicsLab.

2) Migliorare la competitività della propria impresa o organizzazione grazie alla possibilità di ottimizzare prodotti e processi produttivi.

3) Poter contare sulla sostenibilità di ogni progetto grazie alla possibilità di sviluppare nuovi business in chiave multidimensionale.

4) Avere a disposizione un consistente capitale intellettuale e relazionale che permette di attivare partnership tecnologiche.

commerciali e finanziarie a livello internazionale.

5) Poter contare sulla immediatezza delle soluzioni, la semplicità di approccio e la riservatezza delle informazioni.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Dicembre 2009 00:38